Archivio della categoria: Uncategorized

bicchiere vino bianco calorie

Quante calorie ha il vino bianco

Il vino, si sa, è formato da una serie di zuccheri trasformati in alcol; sostanze che possono essere interpretate come fonte di energia e vigore da chi non si preoccupa della linea, ma anche come fonte di calorie in eccesso, invece, per chi vuole stare sempre all’erta sulle questioni di peso e salutistiche.

Di certo quando beviamo un buon bicchiere di bianco, che sia Verdicchio o Champagne, le sostanze nutrizionali del vino sono costituite per la maggior parte da zuccheri e acqua.
Quindi, per chi ama lasciarsi andare spesso ad un’ottima degustazione vini, è bene sapere a quali apporti calorici va incontro e se debba prediligere il vino rosso o quello bianco, per non eccedere nell’accumulo di zuccheri.
Vino bianco e rosso, apporto calorico differente
Non sono tutte uguali le calorie di un bicchiere di vino e quando ci domandiamo se il vino fa ingrassare, dobbiamo tenere presente anche le differenze tra le uve e il loro processo di vinificazione.
Già, perché è da qui che si parte per capire quante calori Leggi tutto

Estate, cibi freschi e tanto “Cà del Sole”

I vini del mese di luglio secondo Comunian

Luglio è il mese dei vini bianchi adatti per accompagnare piatti freschi a base di pesce, crostacei e insalata. Ma anche il mese dai sapori fruttati o floreali che meglio si sposano con un’alimentazione leggera e ipocalorica tipica del periodo estivo.

Molto apprezzati, secondo Comunian Vini – storica azienda padovana di distribuzione vinicola – i vini bianchi frizzanti da servire durante la cena o da gustare come aperitivo.

“Da metà giugno abbiamo notato un incremento nella vendite delle bollicine – evidenzia Filippo Comunian, titolare dell’azienda assieme ai fratelli. Vini morbidi e delicati adatti ad accompagnare sia piatti di pesce che di carne o consumati spesso con qualche stuzzichino leggero”.

“Spesso questi vini vengono serviti a temperature fin troppo fredde, con il peccato di perdere, a queste basse t Leggi tutto

Champagne? No a Barcellona si beve la Cava

 

Avete mai bevuto il Cava? Se la risposta è no, dovete farlo, perché si tratta della risposta spagnola al francesissimo champagne. Le origini risalgono al 1851, ma solo qualche ventennio dopo è stato valutato a dovere, grazie all’opera dell’enologo Raventos Josep, che suggerì di usare lo stesso identico modo con cui si fa lo champagne. Cava viene da grotta o cantina, perché si usano proprio questi posti per far invecchiare questi vini. I cava si producono nella regione vinicola di Penedes, che è vicinissima a Barcellona. Per questo motivo, nella città catalana, ma in tutta la Catalunya, è preferibile bere cava e non champagne, anche perché la bontà è assolutamente identica. Le bollicine catalane vi aiuteranno ad ambientarvi meglio in un posto bellissimo come Barcellona.

Il cava è in quasi tutti i bar, e si accompagna benissimo a qualsiasi pasto, essendo un vino Leggi tutto